ENTE ACCREDITATO E ISTITUTO DI RICERCA MIUR

 

 

PRESENTAZIONE DELL’ ATTIVITÀ DI RICERCA SVOLTA: PARTECIPAZIONE A BANDI COMPETITIVI DI RICERCA NAZIONALI O INTERNAZIONALI; BREVETTI; SPIN-OFF; PREMI O RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI

Il Centro Formazione innovazione s.r.l. oltre al settore della formazione, ormai dal 2014 opera nel settore della ricerca, grazie a partner strategici come ORACLE, CISCO e Citrix e ha collaborazione con Università, enti di ricerca ed altri soggetti formativi impegnati nella ricerca.

Segue una presentazione di CFI – Centro Formazione Innovazione

CENTRO FORMAZIONE INNOVAZIONE

1990

Nasce a Ferrara il Centro Formazione Innovazione 

2013

Il Centro Formazione Innovazione diviene soggetto formatore accreditato alla Regione Emilia-Romagna.
Parte, all’interno del Centro Formazione Innovazione il progetto CFIScuola. Il primo progetto italiano completamente digitale per la formazione e-learning, dedicato principalmente al personale della scuola di ogni ordine e grado e della formazione, sebbene successivamente si aprirà in parte anche gli studenti per alcuni specifiche iniziative.

Inizia l’attività di ricerca di CFI Scuola, con la sperimentazione, lo studio e la ricerca che porterà alla creazione di alcuni tool didattici per lo svolgimento di quiz, di video lezioni, di consegna compiti e di mappe cognitive e forum, fino alla realizzazione di una piattaforma LMS su base Moodle: CFIScuola Academy.
L’Academy, rappresenta la piattaforma LMS didattica ed innovativa per svolgere formazione in e-learning accreditata per la formazione e l’aggiornamento, anche su tematiche normate quali per esempio la sicurezza sul lavoro, riconosciuta da MIUR e Regione Emilia-Romagna in grado di ospitare in pochi anni quasi 100.000 docenti e studenti italiani

Il Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso di qualifica professionale – Progettista di prodotti multimediali, Rif/PA 2012-2109/RER/1 Formazione Superiore – FSE 4 Approvato con D.G.R. n. 1142 del 02/08/2013. Attività cofinanziata dal contributo di solidarietà del Fondo Sociale Europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012. All’interno del corso si realizzeranno alcuni progetti di ricerca sulla didattica online e tool multimediali audio-video per la didattica. Attestato rilasciato: Certificato di qualifica professionale “Progettista di prodotti multimediali” (Ai sensi DGR. 530/06)

Il Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso di qualifica professionale – Analista programmatore, Rif/PA 2012-2109/RER/1. Formazione Superiore – FSE 4 Approvato con D.G.R. n. 1142 del 02/08/2013Attività cofinanziata dal contributo di solidarietà del Fondo Sociale Europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012. All’interno del corso si effettuerà ricerca anche sulla programmazione di piattaforme didattiche e tool sulla didattica. Attestato rilasciato: Certificato di qualifica professionale “Analista programmatore” (Ai sensi DGR. 530/06)

2014

Il Centro Formazione Innovazione diviene soggetto accreditato/qualificato al MIUR per la formazione del personale scolastico

Nasce il CFIScuola Multimedia Lab, laboratorio per lo studio di tool didattici, per ricerca sulle nuove tecnologie dell’e-learning e dell’educazione digitale, in grado di realizzare learning object complessi, prodotti multimediali e progetti innovativi nel mondo delle metodologie didattiche e tecnologie innovative, concentrandosi inizialmente su  gamification,  storytelling, social  learning.

CFIScuola collabora con AICA per la formazione e le certificazioni delle competenze digitali ECDL

CFIScuola diviene centro accreditato Pearson per gli esami di certificazione linguistica LCCI, certificazione riconosciuta dal MIUR

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso IFTS – Tecnico superiore per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche – App developer in ambienti iOS e Android. Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS 2014). Operazione Rif. PA: 2014-2930/RER approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 1258/2014 finanziata da Fondo Sociale Europeo e Regione Emilia-Romagna. I progetti di studio e ricerca realizzati all’interno del corso con il personale formatore CFI riguardano anche l’uso della tecnologia nella didattica, con lo sviluppo di community e ambienti didattici interattivi. Certificato di specializzazione tecnica superiore in “Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche

2015

Prosegue l’attività di ricerca di CFIScuola, rivolgendo la sua attenzione alla “didattica ludicizzata” in ambito didattico, che porta, grazie al lavoro del CFIScuola Multimedia Lab, alla realizzazione del primo corso italiano “gamificata”, learning object “gamificati” SU piattaforma LMS gamificata, rivolto agli studenti in Alternanza Scuola Lavoro, sull’importante tematica della sicurezza sui luoghi di lavoro, generalmente di scarso interesse per gli studenti. Il corso ha raggiunto un grande successo tanto da essere poi realizzato dallo stesso MIUR nel 2018. La ricerca e la sperimentazione svolta ha infatti permesso di coinvolgere e di interessare circa 20000i ragazzi delle scuole secondarie italiane su questa difficile tematica grazie alle dinamiche di gioco e competizione, con ranking e livelli/obiettivo, all’engagement di un corso accattivante ed informale e alle dinamiche del collezionismo, con badge da raccogliere.

L’attività di ricerca di CFIScuola in ambito “gamification” prosegue con la realizzazione di QuizzOne, la prima mobile app su Apple Store, Play Store e Windows Store ludica di preparazione ai quiz per i concorsi e le prove d’esame del mondo scuola. Anche in questo caso sono state introdotte logiche di competizione, quali il punteggio e la barra di avanzamento, ma anche con la possibilità di sfidare i colleghi, oltre ad una sorta di palestra, denominata “training” per allenarsi per la sfida vera e propria, la prova finale, demandata alla sessione “Esame”

 

2015-2017

Centro Formazione Innovazione vede approvato insieme ai propri partner il Progetto Erasmus Plus della KA2: Strategic Partnerships for youth (N° Progetto – 2015-1-IT03-KA205-005764). All’interno del progetto W.R.I.T.E, acronimo di Work, Research and Innovation for the Tomorrow’s Entrepreneurs.
Centro Formazione Innovazione ha un ruolo fondamentale: è il partner tecnologico che porta avanti la ricerca sulle nuove piattaforme digitali per la formazione ed il placement dei ragazzi europei, mette a disposizione e gestisce la piattaforma digitale dove i ragazzi di tutta Europa si incontrano, registrandosi ed inserendo il proprio CV, e soprattutto hanno la possibilità di incontrare formatori e rappresentanti del mondo aziendale alla ricerca di interessanti figure professionali per la propria azienda. Il progetto di ricerca ha avuto una durata di 2 anni, qui gli atti: http://www.iformt.it/erasmus-plus/

 

2016

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso – Esperto nella produzione di video immersivi nell’ambito della realtà virtuale, Rif. PA 2016-6038/RER – Approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 1962/2016 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Attestato rilasciato. Attestato di frequenza

Centro Formazione Innovazione vede approvato il  Corso di Alta Formazione – Tecnico Esperto nella Gestione di Progetti, Rif. PA 2016-6037/RER – Approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 2170/2016 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Nell’ambito dei progetti del corso si sono svoti progetti nell’ambito della formazione. Attestato rilasciato: Certificato di qualifica professionale “Tecnico esperto nella gestione di progetti”

Centro Formazione Innovazione diviene soggetto formatore accreditato alla Regione Emilia-Romagna anche per l’e-learning.

CFIScuola viene approvato dal MIUR fra i primissimi entri italiani, sia  come ente fisico che on-line ed inserito ufficialmente su cartadeldocente.istruzione.it.

 

2016-2020

CFIScuola grazie al grande lavoro di uno dei suoi docenti, Marco Pedroni, ha contribuito a dar vita al progetto di ricerca Yat! Un nuovo modello testuale finalizzato a sostenere progetti di apprendimento collaborativo. Il modello consente di affrontare le sfide didattiche connesse all’apprendimento sia in ambito formale (in organizzazioni il cui scopo e missione è la formazione/istruzione come ad esempio le scuole e gli enti di formazione), che non formale (in organizzazioni che usano la formazione ma il cui scopo è differente come le aziende), che infine informale (ambiti dove la conoscenza viene trasferita su base non strutturata da esperto ad apprendista) purché vi sia la presenza di una chiara distinzione tra docenti (esperti) e discenti (utenti). Il modello documentale YAT è alternativo sia riguardo alle note piattaforme di e-learning, knowledge management, commento testi ed editoria digitale, sia riguardo ai più diffusi modelli documentali come blog, forum, wiki e tutorial rispetto ai quali si pone come un modello indipendente e, per così dire, aggiuntivo. Strutture di modelli documentali classici sono ad esempio i Blog, i Forum, i Wiki, i Tutorial. In quest’ottica il modello documentale esaminato può essere usato sia nel contesto della formazione (più vicino alle scuole) che in quello del knowledge management (più vicino alle aziende pubbliche e private), che in quello dell’editoria digitale e del commento di testi. Yat! consente infatti di: – lavorare collaborativamente sui testi anche multimediali una volta che questi siano stati organizzati in titoli, sottotitoli, paragrafi e frasi; – generare processi di apprendimento attraverso la discussione tra pari e con esperti del contenuto ancorandola a qualsiasi punto specifico del testo; – creare testi commentati frase per frase e costruire archivi di testi commentati; – stampare ed eventualmente commercializzare i testi commentati. Per queste sue caratteristiche che si fondano sulla destrutturazione e riorganizzazione del testo secondo un criterio ad albero (tronco, rami principali, rami secondari, foglie ovvero titolo, sottotitoli, paragrafi, frasi) la struttura del modello documentale mostra caratteristiche uniche che non sono state trovate in altri applicativi. L’intuizione che sta alla base del modello YAT! si presta quindi ad essere sviluppata ulteriormente utilizzando le risorse internet 2.0 che consentono di migliorare la qualità delle interazioni tra l’interfaccia digitale e gli utenti. In base a quanto emerso nello studio il modello documentale si presta ad essere implementato e lanciato in due forme: – come applicativo web ovvero come un sito indipendente che contiene tutte le informazioni necessarie per comprendere il tipo di servizio e che consente l’accesso ai servizi mediante iscrizione con user e psw, come già possibile sul mockup realizzato ed utilizzato durante il presente studio di fattibilità; – come plugin caricabile sulle diverse piattaforme e-learning (come Docebo o Moodle), knowledge management, e di editoria digitale, all’interno delle quali diventa un’interessante funzione aggiuntiva. La ricerca ha avuto sviluppo operativo su alcuni insegnamenti di corsi di laurea dell’Università di Ferrara e su un progetto pilota della Regione Trentino

 

2017

CFIScuola diviene centro accreditato Gatehouse Awards per gli esami di certificazione linguistica TIE e CLASSIC, certificazioni riconosciute dal MIUR

CFIScuola, con l’intera offerta formativa, viene inserito dal MIUR su sofia.istruzione.it, e diventerà in breve tempo l’ente di formazione italiano con il maggior numero di corsi accreditati, oltre 200.

L’Università per stranieri di Perugia accredita CFIScuola come ente certificatore DILS (didattica italiano a stranieri) e CELI (italiano a stranieri).

Inizia la collaborazione con A.N.I.A.T. (Associazione Nazionale Insegnanti Area Tecnologica), sulla base di asset di ricerca e didattica ben definiti nell’ambito delle nuove tecnologie formative. Nasceranno dalla collaborazione tra ANIAT e CFIScuola Multimedia Lab i corsi sulla flipped classroom, sul coding e numerose pillole formative sulle nuove metodologie didattiche

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso IFTS – Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche: Sviluppatore di Applicazioni Web Based per la gestione integrata dei processi aziendali. Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS 2017/2018). Rif. PA 2017-7553/RER.TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI INFORMATICHE: Sviluppatore di Applicazioni Web Based per la gestione integrata dei processi aziendali. Alcune delle applicazioni informatiche in ambito didattico studiate verranno sperimentate anche sui corsi CFI. Approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 953 del 28/06/2017 cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Certificato di specializzazione tecnica superiore in “Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche.

Il Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso – Tecnico esperto nella produzione di Interactive Cinema per la Realtà Virtuale, operazione Rif. PA 2017-7661 approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1081/2017 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna.

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso – Tecnico esperto nella gestione di progetti per la digitalizzazione dei processi aziendali nelle industrie creative e culturali. FORMAZIONE SUPERIORE 2017/2018 – Rif. PA 2017-7824/RER. Verranno realizzati video didattici di grande impatto. Approvato con deliberazione di Giunta Regionale n. 1195 del 02/08/2017 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Certificato di qualifica professionale di “Tecnico esperto nella gestione di progetti”

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso di Formazione per le Figure dell’industria Cinematografica e Audiovisiva, Rif. PA 2018-9751/RER – “TECNICO ESPERTO NELLA PRODUZIONE DI APPLICATIVI DI INTERACTIVE CINEMA PER MARKETING E L’EDUCAZIONE MUSEALE” approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1140 del 16/07/2018 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Attestato di frequenza

 

2017-20

L’attività di ricerca di CFIScuola prosegue nel settore del Cyberbullismo e Cybersecurity.
CFIScuola mette in campo una serie di iniziative di grande spessore: – un ciclo di conferenze con la partecipazione di Elena Ferrara, prima firmataria delle legge, e del suo staff di formatori; un progetto di sensibilizzazione delle scuole delle provincia di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Scolastico, una ricerca/studio sul fenomeno del cyberbulllismo, che ha preso il via con un questionario sottoposto a centinaia di studenti, per dar vita ad una relazione dettagliata in collaborazione con la Regione Emilia Romagna ed infine una piattaforma LMS gamificata ed un corso ludicizzato con logiche di gioco, engagement, collezionismo, storytelling basate sulla metafora del Dojo.

 

2018

CFIScuola viene invitato a DIDACTA Firenze  da  INDIRE  e  dal  MIUR,  per  tenere l’unico workshop della manifestazione sul nuovo GDPR Privacy, in quanto ente specializzato nella formazione sulla privacy a scuola.

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Corso di Formazione superiore – 2018/19, Rif. PA 2018-9959/RER – TECNICO ESPERTO PER LA GESTIONE DI PROGETTI DI TRASFORMAZIONE DIGITALE approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1194 del 23/07/2018 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Certificato di qualifica professionale di “Tecnico esperto nella gestione di progetti”

 

2018-2020

 CFIScuola svolge cicli di webinar gratuiti su tematiche che vanno dalla privacy alla sicurezza alle lingue e all’ICT a scuola a cui partecipano oltre 50.000 docenti, personale scolastico e formatori.

Prosegue l’attività di ricerca e di studio di CFIScuola sulle nuove tendenze digitali applicabili alla didattica. In tal senso si è svolto uno studio sulle tipologie e modalità didattiche attraverso video immersivi e 360, sia in realtà virtuale che no. Dopo circa 2 anni di attività di ricerca, studio e componente operativa si è arrivati alla realizzazione di video immersivi, per la didattica di Federico Fellini, dei musei di Comacchio e di percorsi turistico/culturali a Ravenna e Dozza che sono stati richiamati dalla stampa locale ed hanno ricevuti finanziamenti dai comuni e dagli enti coinvolti per essere adottati a fini di didattica culturale e museale.

 

2019

CFIScuola viene accreditato dal CELU del Ministero dell’Educazione Argentina, per tenere esami ufficiali per la certificazione linguistica spagnola riconosciuta dal MIUR. 

Centro Formazione Innovazione vede approvato il corso di formazione per le Figure dell’industria Cinematografica e Audiovisiva, Rif. PA 2019-11887/RER – “FORMAZIONE PER LA PRODUZIONE DI APPLICAZIONI DI INTERACTIVE CINEMA CON ELEMENTI DI REALTA’ VIRTUALE, AUMENTATA E MIXED REALITY” approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1277 del 29/07/2019 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. ATTESTATO DI FREQUENZA

Centro Formazione Innovazione vede approvato il Percorso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS 2019/2020): TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI INFORMATICHE: Sviluppo di servizi basati su algoritmi di intelligenza artificiale, Rif. PA 2019-12136/RER approvata con Deliberazione di Giunta Regionale n. 1323 del 29/07/2019, cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna. Certificato di specializzazione tecnica superiore in “Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche.”

Centro Formazione Innovazione vede approvato il corso in BIG DEAL-ER: Big Data e Artificial Intelligence in Emilia-Romagna, Rif. PA 2019-11686/RER approvato dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336 del 29/07/2019 cofinanziata dal Fondo Sociale e Europeo PO 2014/2020 Regione Emilia-Romagna. Obiettivo tematico 8 – Priorità di investimento 8.5.

 

2020

Durante l’emergenza COVID CFIScuola viene inserito dal MIUR nel portale “Didattica a distanza” per l’emergenza Coronavirus

Si allegano alla domanda i CV e le pubblicazioni scientifiche dei ricercatori in servizio presso l’ente

 

 

I PARTNER DI RICERCA CONVENZIONATI

FONDAZIONE AIMC

La FONDAZIONE AIMC Onlus è nata nel 2011 con la finalità di sostenere la crescita personale e sociale nonché di inclusione di tutti i soggetti. All’Art. 3 dello Statuto negli scopi e attività si afferma che la FONDAZIONE AIMC Onlus persegue “la promozione della ricerca e della sperimentazione scientifica per l’innovazione, lo sviluppo e la diffusione di esperienze e metodologie pedagogiche o didattiche innovative”. Fin dall’inizio l’Ente, con personalità giuridica nazionale, ha affiancato e sostenuto le attività dell’Associazione Italiana Maestri Cattolici, collaborando dal 2011 a tutt’oggi a tutte le attività di formazione e ricerca promosse dall’associazione professionale. Oltre alla intensa attività convegnistica, seminariale e di formazione la Fondazione ha, in prima persona, promosso la ricrca pedagogica rivolta alla innovazione didattica e metodologica.

Nel 2012 è nato il Centro di Ricerca Didattica sul Metodo (CRM) con la guida scientifica del Prof. Lucio Guasti (prof. Ordinario MPED-03 Università Cattolica di Piacenza) e presieduto dal Presidente della FONDAZIONE dott. Giuseppe Desideri. La nascita del CRM ha costituito la naturale evoluzione di un percorso iniziato con il Seminario alla Seton Hall University con il documento programmatico elaborato dal Prof. Lucio Guasti e dal Prof. Richard Liddy. In quel documento viene chiarito il cuore dell’impegno di ricerca del futuro Centro: il pensiero di Bernard Lonergan e l’incontro tra due culture curricolari, quella americana e quella italiana.

Si è scelto di analizzare il pensiero di Lonergan proprio perché, si è ritenuto, non fosse solo anglosassone o europeo, classico o moderno, ma perché appare come un sistema, soprattutto per alcuni aspetti: il valore “trascendentale” del Metodo, il valore dell’Intellezione, la centralità della Coscienza, la curricolarità del Bene. Si può quindi ritenere che la sua tesi sia globale, cioè per tutti, ma nello stesso tempo generatrice della pluralità, cioè per ognuno. Sembra possibile avere una base dinamica comune di comprensione e di avere legittimamente culture esistenziali diverse. Alla base della ricerca quindi un progetto di “Global Education”. Lo scambio internazionale si è rinsaldato nel confronto fra i ricercatori nel successivo Seminario tenutosi al Boston College.

L’azione di Ricerca del CRM si è quindi sviluppato, su indicazione del Prof. Guasti, su tre dimensioni

  • Dimensione storica;
  • Dimensione epistemologica;
  • Dimensione operativa.

 

Per quanto riguarda la prima dimensione essa ha richiesto un complesso impegno di studio e di approfondimento. Da qui la necessità di delineare una bibliografia che rilevasse le principali pubblicazioni con riferimento sia ai testi originali che hanno dato via ai singoli metodi, che ai testi riguardati le applicazioni che ne sono derivate.

La dimensione epistemologica ha posto al centro del CRM l’attenzione sulle operazioni mentali e le operazioni metodologiche che si attivano sugli oggetti. La terza dimensione del progetto di ricerca è quella più operativa che indica alcune piste per strutturare il lavoro del CRM. 

Il percorso fin qui effettuato ha portato a collaborazioni significative con l’Università Gregoriana, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, l’Università Cattolica e il Gruppo Lonergan sede di Piacenza oltre al collegamento statunitense con la Seton Hall University e il Boston College, oltre alla condivisione di esperienze a livello della World Union Of The Catholic Teachers (WUCT).

Va chiarito che il CRM si differenzia da altri gruppi di studio e ricerca che si interessano del pensiero di Lonergan in quanto il Centro di Ricerca Didattica sul Metodo si colloca nell’ambito di tre aspetti:

  1. È costituito da un gruppo professionale di ricerca che si interessa delle metodologie del curricolo. Non è gruppo lonerganiano.
  2. Il tema del metodo è approfondito nel rapporto tra metodo e apprendimento, interessa quindi i processi mentali.
  3. Insiste nella ricerca di modelli di apprendimento, metodologie didattiche e di sviluppo curricolare.

 

Ad oggi l’attività di ricerca ha evidenziato i seguenti aspetti.

  • Lo studio del pensiero di Bernard Lonergan ha aperto un varco in una nuova direzione che, pur avendo una letteratura di riferimento in alcune correnti scientifiche del secolo scorso, non aveva ancora trovato una convincente trattazione sistematica. Ciò che diventa per la didattica significativo ed essenziale riguarda la fondazione generale del metodo ma, in particolare, il rapporto tra operazioni mentali e operazioni metodologiche. In Lonergan questa idea è sistemata all’interno di una definita “teoria della formazione” Il curricolo potrebbe trarre vantaggio da questa nuova relazione tra mente e metodo perché apre il campo ad una diversa riflessione tra mente, metodo e contenuto e non solo tra contenuto e metodo così come si era concretizzato tale rapporto nella didattica della nostra tradizione. (L.Guasti)

 

  • la didattica pone così la mente del soggetto e la consapevolezza delle sue operazioni al centro della formazione e affronta in modo sistematico lo studio dei metodi che meglio consentano al soggetto di attivare il processo di apprendimento.

 

  • Le azioni di formazione che il Centro ha attivato e continua ad attivare, hanno come campo prioritario l’ambiente classe, cioè il luogo dove si verifica concretamente il processo di apprendimento e anche il luogo che consente alle operazioni di apprendimento di poter essere documentate e registrate. “Bisogna considerare che gli studi curricolari si sono sempre mossi nelle direzione che chiamerei intermedia tra la filosofia generale e la didattica generale e disciplinare, si sono solo marginalmente interessati a ciò che avviene effettivamente nel luogo di attivazione dei processi di apprendimento: la classe.” (L.Guasti)

 

  • La Ricerca deve orientarsi proprio sulle esperienze fatte e sulla loro analisi, in modo tale da fare concretamente emergere i processi mentali e le strutture metodologiche che hanno costituto il contenuto stesso dell’esperienza. Occorre aumentare il senso di consapevolezza delle operazioni che gli insegnanti compiono e provare a modellizzare i processi che sono stati attivati.

 

Sul piano operativo si pone l’attenzione all’attività in classe, luogo in cui avviene l’apprendimento, con lo scopo di far emergere l’originalità della didassi.

L’analisi e la formazione su esempi concreti pone in luce l’originalità del momento dell’incontro con l’apprendimento, il momento dell’insight – intuizione/intellezione – così come la interpreta Lonergan; quando e come avviene l’intellezione? Come oggettivare i dati per rappresentarli e cogliere gli aspetti della loro intellezione, della loro comprensione? Quale differenza tra intuizione e intellezione? A quale livello emerge il problema della concettualizzazione? Come avere consapevolezza in una classe?

 

Il CRM sta lavorando ad una innovazione della struttura del curricolo.

Il rapporto tra metodo e l’intellezione pone il problema della conoscenza e di come ci si avvia a conoscere.

Le domande centrali: Quando avviene l’intellezione: è un avvenimento che si può costruire? è un avvenimento che accade per alcuni e per altri no?

Il rapporto tra curricolo e formazione pone quindi l’istanza di una mente disciplinata; per cui l’insight come viene condiviso nella comunità professionale.

Come condividere un modo comune di costruire la conoscenza, che cosa si fa per conoscere, quale condivisione comunitaria è possibile.

Si è di fronte al tema della responsabilità della conduzione e del percorso di responsabilità che richiedono di evitare affermazioni di principio per porsi il problema di come guidare i ragazzi alla consapevolezza tra intuizione-intellezione (razionalmente controllabile), verbalizzazione- comunicazione in termini di pluralità e comparazione.

Il complesso lavoro di ricerca con forti correlazioni internazionali ha portato a una significativa attività di disseminazione scientifica attraverso paper presentati ai vari convegni internazionali su Lonergan e in particolare ai seminari con la Università Pontifica dell’Italia Meridionale, l’Università Cattolica di Piacenza, l’Università Gregoriana dove Lonergan insegnò, e pubblicazioni.

Le principali:

TRIANI Pierpaolo (a cura di), L’antropologia di Bernard Lonergan. Educazione, valori e cambiamento, EDIZIONI AIMC, Roma 2012, pp. 238, ISBN 978-88-905-5243-4

GUASTI Lucio (a cura di), Curricolo e formazione in Bernard Lonergan, EDIZIONI AIMC, Roma 2013, pp. 255, ISBN 9788890552465

LIDDY Richard, Conoscenza e azioni dell’intelletto. La conversione intellettuale nel primo Lonergan, EDIZIONI ECOGESES, Roma, 2018, pp. 360, ISBN 9788894072747

Parallelamente la FONDAZIONE AIMC Onlus ha attivato altri percorsi di ricerca.
Negli anni 2015 e 2016 ha promosso e sostenuto il percorso di ricerca “Confini” in collaborazione con la Cooperativa SOPHIA per creare piste di educazione alla cittadinanza in ottica interculturale. Il percorso ha coinvolto oltre 19 classi e 500 studenti della Provincia di Roma.

Gli esiti del percorso di formazione e ricerca sono stati presentati il 13 maggio 2016 nella Sala Capitolare del Senato alla presenza dell’allora vicepresidente del Senato Sen. Linda Lanzillotta.

Nel 2017 e 2018 la FONDAZIONE AIMC Onlus ha partecipato alla sperimentazione del “Primo soccorso a scuola” realizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero della Salute, in collaborazione con il SIS 118 (Società italiana sistema 118). Il progetto, che attuava il comma 10 dell’articolo 1della legge 107 del 2015, la “Buona Scuola”, presentato il 7 novembre 2017 dalla Ministra MIUR Fedeli e dalla Ministra della Salute Lorenzin è partito in via sperimentale nella primavera 2018. La FONDAZIONE AIMC Onlus ha curato il supporto innovativo tecnologico della piattaforma elearning che ha supportato la sperimentazione.

Il progetto di sperimentazione ministeriale “Primo soccorso a scuola” ha coinvolto le scuole di tredici province: Trieste, Padova, Sondrio, Savona, Macerata, Perugia, Pistoia, Latina, Campobasso, Salerno, Taranto, Vibo Valentia, Sassari. Per ciascuna provincia saranno selezionate 14 classi (1 classe della scuola dell’infanzia; 1 classe seconda e 2 classi quinte della scuola primaria; 2 classi prime e 2 classi seconde della scuola secondaria di primo grado; 2 classi seconde, 2 classi quarte e 2 classi quinte della scuola secondaria di secondo grado), per un totale di circa 4.500 studentesse e studenti, coinvolti in due mesi di corsi teorici e pratici. Il presidente della FONDAZIONE AIMC Onlus ha partecipato al Comitato tecnico nazionale di attivazione della sperimentazione.

 

Dal 2019 la FONDAZIONE AIMC Onlus per diffondere autonomamente gli esti dei percorsi di ricerca dei propri ricercatori ha attivato un dipartimento editoriale. In catalogo ad oggi:

Desideri G., Flocco E., LA SCUOLA ORGANIZZATA, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020 ISBN 9788894509809

Desideri G., Flocco E., EDUCATIONAL MANAGEMENT, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020 ISBN 9788894509816

Desideri G., Zampella G., APPRENDI-MENTI menti che apprendono, Edizioni Fondazione AimcOnlus, Roma 2020 ISBN 9788894509823

Desideri G., Zampella G., LA SCUOLA CHE APPRENDE ledership e learning organization, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020 ISBN 9788894509830

 

A.N.I.A.T.

L’ANIAT è l’Associazione Nazionale degli Insegnanti, degli Animatori digitali e dei Tecnologi. Nata a Torino il 25 novembre1965 per aggregazione spontanea degli insegnanti di Applicazioni Tecniche e registrata nel febbraio del 1967, è organizzata democraticamente con organi direttivi a livello nazionale, regionale e provinciale. La Presidenza Nazionale e la direzione operativa hanno sede in Torino. L’Associazione, che non ha scopi di lucro, si propone di valorizzare la Cultura Tecnologica e gli insegnamenti scolastici di tutti gli ordini di scuola che ad essa fanno riferimento. Persegue, pertanto, obiettivi di carattere culturale, con iniziative tese a consolidare e a migliorare la professionalità docente, curando sia la formazione iniziale che quella in servizio. Tutela altresì gli interessi occupazionali, professionali ed economici degli insegnanti promuovendo all’occorrenza, nella salvaguardia della qualità del servizio scolastico prestato, adeguate e democratiche azioni rivendicative. All’ANIAT è riconosciuta da sempre il ruolo di legittima rappresentante della categoria degli insegnanti dell’Area Tecnologica. In tale ruolo è stata presente al C.N.P.I. ed in vari Consigli Scolastici Provinciali e invitata a far parte delle varie commissioni che nel corso degli anni hanno provveduto alla formazione dei programmi di studi e di concorso e orari di insegnamento. Nel 2002 è stata riconosciuta soggetto qualificato alla formazione del personale della scuola dal Comitato Tecnico Nazionale del Ministero Istruzione Università e Ricerca e collabora dunque alle iniziative di formazione gestite direttamente dal MIUR. Le iniziative formative promosse dall’ANIAT, pertanto, sono riconosciute dal MIUR e danno diritto all’esonero dal servizio del personale della scuola che vi partecipi, nei limiti previsti dalla normativa vigente. L’ANIAT organizza a livello nazionale e internazionale, regionale e provinciale: convegni (25 anni di CONV.E.T. (Convegni sull’Educazione Tecnica) e poi ANIATISSIMA Incontri) manifestazioni, seminari, corsi di formazione e di aggiornamento, sperimentazioni, ricerche e dibattiti nonché visite didattiche e viaggi culturali in Italia e all’estero. Negli anni 2002-2006 ha attivato un corso universitario di Scienze della Formazione per insegnanti diplomati in servizio in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano, sezione di Piacenza. È presente su tutti i principali social network pubblicando assiduamente notizie e attività formative, nonché inviando ai propri i iscritti la newsletter “ATInform@scuola” e la rivista di didattica digitale “Scuola Digitale “, mensile di didattica digitale, scienze dell’educazione, informazione e cultura professionale in genere. Nata nel 1973, è pubblicata da settembre a giugno.

 

Nel 2002 ha stipulato con il MIUR un Protocollo di intesa circa le attività di formazione e divulgazione che è stato attivo fino al 5 luglio 2005 quando ANIAT è stata riconosciuta dal MIUR (riconoscimento a oggi attivo) quale soggetto qualificato per la formazione del personale scolastico di ogni ordine e grado di scuola e accreditato MIUR (oggi Ministero dell’Istruzione) per le attività di formazione e ricerca.

Tale accreditamento è stato anche la base per l’inserimento di diritto tra i soggetti che operano sul portale S.O.F.I.A. del Miur stesso.

Comitato Scientifico-Tecnologico permanente:

 

Prof. Gian Piero Benente – Docente di Tecnologia e Autore di libri di testo editi da Pearson – Paravia Arch. Massimo Benente – Docente di Tecnologia

Dott.ssa Daniela Berardino – Docente Musica

Dott. Mario Bricca – Dirigente Scolastico, Docente di Musica

Prof. Antonio Caserta – Docente Tecnologia, Autore Libri di Testo

Dott. Andrea Goia – Docente ITIS Pininfarina Torino

Dott. Cesare Leone – Docente Tecnologia, Autore libri di testo editi da Edisco, Agorà, RCS

Dott. Fabio Mario Leone – Docente Italiano, Latino e Greco, Autore libri di testo editi da RCS Dott.

Gianpaolo Lucca – Docente Scienze

Dott. Giuseppe Marucci – Ispettore Ministero dell’Istruzione Dott. Vincenzo Valenza – Docente Elettrotecnica e Tecnologia

 

 

Attività salienti ANIAT 2016-2020

2016

 

Eventi formativi e di ricerca:

 

           2/5 maggio 2016 – Aniatissima Incontri 2016 – Montegrotto terme PD Splitted learning: l’apprendimento collaborativo. Moduli formativi

 

           Villa d’Almé (BG) 23 giugno 2016

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

           Palermo, 8-9 novembre 2016

La nuova Piattaforma didattica ClassFlow di Promethean

Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet e apprendimento collaborativo

 

           Altamura, 12-13 dicembre 2016

La nuova Piattaforma didattica ClassFlow di Promethean

Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet e apprendimento collaborativo

 

           Bari, 14 dicembre 2016

La nuova Piattaforma didattica ClassFlow di Promethean

Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet e apprendimento collaborativo

 

Nel 2015 è stata condotta una sperimentazione in varie scuole del territorio torinese (IISS Calamandrei, DD Collodi, SMS Alighieri, SMS Gobetti – Rivoli) circa la didattica da intraprendere nelle nuove aule di lezione 3.0 con formazioni mirate ai docenti di queste classi sperimentali sfociate poi nella compilazione e svolgimento del PON Wi-fi e del PON Ambienti digitali, nonché i vari PNSD che si sono susseguiti dal 2016 ad oggi. NAIAT è stato ed è tuttora partner delle scuole per la gestione e attuazione di tali progetti.

Pubblicazioni:

Le attività di formazione e ricerca sul campo del Comitato Scientifico Tecnologico dell’ANIAT vengono mensilmente pubblicate sul mensile di didattica e scienze dell’Educazione che viene edito da ANIAT da quarantotto anni. Tale pubblicazione è disponibile in formato cartaceo, ma anche digitale, anche presso le Biblioteche Nazionali di Firenze, Milano e Roma.

 

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – gennaio 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – febbraio 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – marzo 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – aprile 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – maggio 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – giugno 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – settembre 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – ottobre 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – novembre 2016 – ISSN 0393-331

Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – dicembre 2016 – SSN 0393-331

 

 

2017

Eventi formativi e di ricerca:

 

           26/28 gennaio 2017 – Londra BETT SHOW presso London ExCEL Tecnologie innovative per una didattica più inclusiva

 

           14 febbraio 2017 – ISIS Archimede di Napoli

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           20 febbraio 2017 – ISS Gentileschi Milano

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           21 febbraio 2017 – IC Mantova 1

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           22 febbraio 2017 – IC Kennedy Brescia

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           23 febbraio 2017 – Liceo Manin Cremona

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

 

           7-8 marzo 2017 – IC Mameli Firenze

Il software collaborativo: applicativo indispensabile per una scuola 2.0

 

           14 marzo 2017 – IC Città Sant’Angelo 2 Pescara

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           15 marzo 2017 – ITAS Raineri Marcora Piacenza

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

 

           16 marzo 2017 – DD Coppino Torino

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           16 marzo 2017 – Liceo Frattini Varese

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           17 marzo 2017 – IC Bocchi Parma

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           20 marzo 2017 – IIS Faravelli Stradella

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           21 marzo 2017 – IIS Gae Aulenti Biella

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           22 marzo 2017 – ITIS Avogadro Torino

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           23 marzo 2017 – IC Castell’Alfero

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

–           27 marzo 2017 – IIS Gen Griffini Casalpusterlengo

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

–           28 marzo 2017 – Istituto Savoia Benincasa

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

 

–           28 marzo 2017 – Istituto Marco Polo Firenze

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

–           29 marzo 2017 – Istituto Galileo Galilei Arezzo

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

–           30 marzo 2017 – Liceo Scientifico Enriques Livorno

I software collaborativi nelle classi aumentate

 

           5 aprile 2017 – IC Rina Monti Stella Verbania (VB) I software collaborativi nelle classi aumentate

 

           05 aprile 2017 – IC Settimo 3 Torino

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           11 aprile 2017 – ISS Piero Calamandrei Torino

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           6 aprile 2017 – IC Faipò di Gessate (MI)

Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione tablet ed apprendimento collaborativo

 

           26/29 aprile 2017 – Aniatissima Incontri 2017 IC della Val Nervia Camporosso (IM)

I nuovi orizzonti della scuola digitale

 

           8/15/22 maggio 2017 – IC Rodari Brandizzo

              I software collaborativi nelle classi aumentate

 

           8/15/22 maggio 2017 – IC Rodari Brandizzo

              I software collaborativi nelle classi aumentate

 

           24 maggio 2017 – ITE Pio La Torre di Palermo

      Le nuove piattaforme didattiche sul cloud Creazione di lezioni con focus su: integrazione                   

             tablet ed apprendimento collaborativo

 

           29 maggio 2017 – IC Bricherasio (TO)

      Pensiero computazionale, coding e robotica

 

           27-29 settembre 2017 – Fiera Didacta Fortezza da Basso     Firenze

      App collaborative e spunti sul web: la classe rovesciata

 

           6 novembre 2017 – IC Verbania Trobaso (VB)

      I software collaborativi nelle classi aumentate

           7 novembre 2017 – Scuola privata Maria Immacolata (Milano)

      I software collaborativi nelle classi aumentate

 

–           23 novembre 2017 – Convitto Coletta

             Gli ambienti di apprendimento,  Didattica laboratoriale

Creazione di lezioni con focus su: Nuove metodologie didattiche tra tradizione e innovazione, Mondi immersivi e virtuali per l’insegnamento delle scienze, Dall’analogico al digitale, Stampa 3D, coding e robotica.

 

     23 novembre 2017 – Convitto Coletta

Gli ambienti di apprendimento

Didattica laboratoriale

Creazione di lezioni con focus su: Nuove metodologie didattiche tra tradizione e innovazione, Mondi immersivi e virtuali per l’insegnamento delle scienze, Dall’analogico al digitale, Stampa 3D, coding e robotica.

 

  • 8 novembre 2017 – ITA Pavoncelli Cerignola Gli ambienti di apprendimento

Didattica laboratoriale

Creazione di lezioni con focus su: Nuove metodologie didattiche tra tradizione e innovazione, Mondi immersivi e virtuali per l’insegnamento delle scienze, Dall’analogico al digitale, Stampa 3D, coding e robotica.

 

     23 novembre 2017 – IC Gullo Cosenza 4 Cosenza. Gli ambienti di apprendimento

Didattica laboratoriale

Creazione di lezioni con focus su: Nuove metodologie didattiche tra tradizione e innovazione, Mondi immersivi e virtuali per l’insegnamento delle scienze, Dall’analogico al digitale, Stampa 3D, coding e robotica.

 

     Partnership con oltre 20 istituti scolastici per la gestione e attuazione del progetto Piano Nazionale Scuola Digitale – Biblioteche Digitali

 

Pubblicazioni

Le attività di formazione e ricerca sul campo del Comitato Scientifico Tecnologico dell’ANIAT vengono mensilmente pubblicate sul mensile di didattica e scienze dell’Educazione che viene edito da ANIAT da quarantotto anni. Tale pubblicazione è disponibile in formato cartaceo, ma anche digitale, anche presso le Biblioteche Nazionali di Firenze, Milano e Roma.

 

  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – gennaio 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – febbraio 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – marzo 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – aprile 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – maggio 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – giugno 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – settembre 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – ottobre 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – novembre 2017 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – dicembre 2017 – ISSN 0393-331

 

2018

Eventi formativi e di ricerca:

 

           15 ottobre 2018 – IC Verolengo (TO)

Formazione digitale per insegnamento negli Atelier Creativi

 

           18/20 ottobre 2018 – Fiera Didacta Fortezza da Basso Firenze

Aniatissima Incontri 2018: Aule 3.0 e pareti immersive: come cambia la didattica

 

           12 novembre 2018 – IC Verolengo (TO)

Formazione digitale per insegnamento negli Atelier Creativi

 

           22/11-06/12 2018 – IC Bricherasio (TO)

CODING E ROBOTICA attraverso l’utilizzo dei LEGO Education WeDo 2.0

 

–        07 dicembre 2018 – IISS Calamandrei (Torino) Il Piano Nazionale Scuola Digitale Azione 7

 

     Partnership con oltre 30 istituti scolastici per la gestione e attuazione del progetto Piano Nazionale Scuola Digitale – Atelier creativi

 

Pubblicazioni:

 

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – gennaio 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – febbraio 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – marzo 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – aprile 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – maggio 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – giugno 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – settembre 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – ottobre 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – novembre 2018 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – dicembre 2018 – ISSN 0393-331

 

 

2019

Eventi formativi e di ricerca:

 

     14 gennaio 2019 – Verolengo Torino (IC Verolengo)

La Flipped Classroom e la costruzione di contenuti digitali

 

     13 aprile 2020 – Biblioteca Multimediale Archimede Settimo Torinese Laboratori formativi sull’autismo

 

     8 maggio 2019 – IC Leinì (TO)

Formazione all’uso delle nuove tecnologie didattiche

 

     9/11 ottobre 2019 – Didacta – Firenze Fortezza da Basso

Gli spazi immersivi come nuova frontiera dell’apprendimento

 

     5 ottobre 2019 – Aniatissima Incontri –Biblioteca Multimediale Archimede di Settimo Torinese GOOGLE FOR EDUCATION: Un mondo di idee per favorire l’apprendimento

 

     9 novembre 2019 – Aniatissima Incontri – IC Cuneo Oltrestura

GOOGLE FOR EDUCATION: Un mondo di idee per favorire l’apprendimento

 

     23 novembre 2019 – Aniatissima Incontri – IC Tommaseo Torino

GOOGLE FOR EDUCATION: Un mondo di idee per favorire l’apprendimento

 

     28/11-12/12 2019 – Biblioteca Multimediale Archimede di Settimo Torinese Corso di formazione sull’autismo “Tutti compresi”

 

     Partnership con diversi istituti scolastici superiori (Liceo Cavour Torino, Liceo Artistico Cottini Torino, Liceo Artistico Faccio Castellamonte, Liceo Scientifico Volta Torino, Liceo Vercelli di Asti) per la gestione e attuazione del progetto PON Laboratori Professionalizzanti

 

 

Pubblicazioni:

Le attività di formazione e ricerca sul campo del Comitato Scientifico Tecnologico dell’ANIAT vengono mensilmente pubblicate sul mensile di didattica e scienze dell’Educazione che viene edito da ANIAT da quarantotto anni. Tale pubblicazione è disponibile in formato cartaceo, ma anche digitale, anche presso le Biblioteche Nazionali di Firenze, Milano e Roma.

 

 

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – gennaio 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – febbraio 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – marzo 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – aprile 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – maggio 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – giugno 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – settembre 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – ottobre 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – novembre 2019 – ISSN 0393-331

–           Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – dicembre 2019 – ISSN 0393-331

 

2020

Eventi formativi e di ricerca:

 

     Londra, 23-26 gennaio 2020 presso Salone BETT London ExCEL Creare un futuro migliore trasformando l’istruzione

 

     23/01 – 20/02 2020 – Biblioteca Multimediale Archimede Settimo Torinese Autismo. Strumenti e strategie per la comunicazione.

 

     20 aprile 2020 – Webinar

Didattica a distanza, quali strumenti?

 

     Partnership con oltre 30 istituti scolastici (Piemonte, Lombardia, Liguria, Campania) per la gestione e attuazione del progetto Piano Nazionale Scuola Digitale #Azione7 – Ambienti di apprendimento innovativi.

 

     Partnership con oltre 40 istituti scolastici (Piemonte, Lombardia, Liguria) per la gestione e attuazione del progetto PON 4878 – Azione 10.8.6° – Smart Class.

 

Pubblicazioni

 

Le attività di formazione e ricerca sul campo del Comitato Scientifico Tecnologico dell’ANIAT vengono mensilmente pubblicate sul mensile di didattica e scienze dell’Educazione che viene edito da ANIAT da quarantotto anni. Tale pubblicazione è disponibile in formato cartaceo, ma anche digitale, anche presso le Biblioteche Nazionali di Firenze, Milano e Roma.

 

  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – gennaio 2020 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – febbraio 2020 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – marzo 2020 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – aprile 2020 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – maggio 2020 – ISSN 0393-331
  • Scuola Digitale – Cultura Tecnologica – giugno 2020 – ISSN 0393-331

 

 allegano alla domanda il protocollo di intesa che definisce l’impegno per la ricerca e la didattica all’interno di CFI e i CV e le pubblicazioni scientifiche dei ricercatori in servizio presso l’ente negli ultimi cinque anni di:

Fabio Maria Leone

Daniela Berardino

Gianpaolo Lucca

 

 

ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI IMPARADIGITALE

 

Presidente: Prof.ssa Dianora Bardi

Vicepresidente: Prof. Francesco Sacco

 

 Fin dalla sua creazione, nel 2012 l’Associazione Centro Studi ImparaDigitale ha svolto attività di ricerca e formazione dando vita a numerosi progetti, per promuovere lo sviluppo di una modalità didattica innovativa. Si avvale della collaborazione di figure altamente specializzate ed esperti della formazione, Ad oggi conta numerosi associati, persone fisiche, aziende ed Istituti Scolastici, che hanno trovato nell’Associazione il luogo ideale di aggregazione per discutere ed approfondire le tematiche legate al mondo della scuola. In quest’ottica il Centro Studi si propone di portare avanti lo sviluppo e la realizzazione di tutte le iniziative ritenute funzionali all’istruzione ed alla formazione basate su tecnologie digitali.

 

Dal 2014 l’Ente è un Soggetto accreditato per la formazione D. M. MIUR protocollo AOODPIT 595 del 15/07/2014 ed è PERSONALITÀ GIURIDICA dal 2017.

 

Di seguito i CV e la pubblicazione dell’ente e del proprio personale.

Si allegano alla domanda il protocollo di intesa che definisce l’impegno per la ricerca e la didattica all’interno di CFI e i CV e le pubblicazioni scientifiche dei ricercatori in servizio presso l’ente negli ultimi 5 anni di:

Dianora Bardi

 

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA – Centro AIRI (Ex Softech-ICT)

Progetti Competitivi

 

Progetto

Responsabile

Partners

Durata

Servizi Big Data In e Out per Industria 4.0: da shopfloor a post-vendita – SBDIOI40
POR FESR 2014-2020

Vincini Maurizio

Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale ICT – CIRI ICT

01/07/2019 – 30/06/2021

POLIcy Support systEm for smart citY data governancE – POLIS-EYE”
POR FESR 2014-2020

Mamei Marco

 

01/07/2019 – 30/06/2021

IDEHA – Innovazioni per l’elaborazione dei dati nel settore del Patrimonio Culturale
PNR 2015-2020

Cucchiara Rita

 

01/07/2018 – 31/12/2020

Inter-Homines: “Servizi di Intelligenza artificiale e di computer vision per il calcolo in tempo reale delle distanze interpersonali e del livello dinamico del rischio di contagio in luoghi pubblici e di lavoro.”
POR FESR 2014-2020

Cucchiara Rita

 

01/07/2020 – 31/12/2020

OpenAir: sistema di rilevazione automatica del requisito di distanziamento sociale in spazi aperti a supporto della Polizia Municipale
POR FESR 2014-2020

Bertogna Marco

 

01/07/2020 – 31/12/2020

COVID SKUNK. Sistema di Identificazione realtime di assembramenti di persone tramite rete cellulare per prevenire la diffusione del COVID
POR FESR 2014-2020

Mamei Marko

 

01/07/2020 – 31/12/2020

Cultmedia: Machine learning-based services for harvesting multimedia documents to support low-cost video post-production and cross-media storytelling
Italian Cluster TICHE Technologies for Cultural Heritage

Cucchiara Rita

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (UNISOB); Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE); Università degli Studi di Firenze (UNIFI); Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR); Progetti di Impresa SRL a socio unico (PdI); ETT S.p.A. (ETT)

01/07/2018 – 31/12/2019

La Città Educante
cluster tecnologici nazionali

Cucchiara Rita

Alma Viva spa; Rai-Tv; Cnr; Fondazione Reggio Children; UNIMORE,UNITN, 15 PMI (OT consulting, Pico, Netribe, RV system, Re-Lab, Bluelink, Sedoc, E-Land, Tiwi e Guglielmo, Green Team , K Labs, Doxee, Infofactory , Netresult).

03/03/2013 – 02/09/2018

JUMP – Una piattaforma sensoristica avanzata per rinnovare la pratica e la fruizione dello sport, del benessere, della riabilitazione e del gioco educativo
POR FESR 2014-2020

Cucchiara Rita

RE:Lab; Intermech; Democenter; Waterproofing; Play+

01/04/2016 – 31/07/2018

 

 

 

 

 

 

 

 

Modelli e algoritmi per lo sviluppo di strumenti di information delivery dipendenti dal contesto
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Cabri Giacomo

 

15/10/2014 – 15/10/2015

Vision for Augmented Experiences: dall’ego-vision alla video personalization per la nuova cultura digitale
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Cucchiara Rita

 

15/10/2014 – 15/10/2015

DICET –INMOTO
PON R&C 2007-2013 “Smart Cities and Communities and Social Innovation

Cucchiara Rita

Engineering spa, Expert System spa, Open.1 srl. UNI Salento; CNR, UNIMORE, UNIFE, FSCIRE, Treccani, Accademia dei Lincei CEVICO Scagr, Lugo (RA)

05/03/2014 – 30/05/2015

 

Progetti di Ricerca Conto-Terzi

Current

Progetto

Responsabile

Committente

Durata

aYmageNAP artificial intelligence and deep learning innovation for digital fashion

Cucchiara Rita

YOOX NET-A-PORTER GROUP S.P.A

22/10/2019 – 22/10/2022

Studio e ricerca di tecnologie AI applicate al processo industriale

Cucchiara Rita

IMA – Industria Macchine Automatiche SpA

28/04/2020 – 27/04/2022

Framework for the generation of a semi-automatically annotated dataset of manual tasks

Vezzani Roberto

Tetra Pak Packaging Solutions S.p.A

15/12/2019 – 15/07/2020

Past

Progetto

Responsabile

Committente

Durata

Visual analysis of operators-machinery interaction

Cucchiara Rita

Tetra Pak Packaging Solutions S.p.A

29/05/2019 – 29/05/2020

IoT – enabled Predictive Parking

Bicocchi Nicola

Robert Bosch GMBH Branch in Italy

24/10/2019 – 23/05/2020

Deep Learning per Dermoscopia

Grana Costantino

Medici Medical SRL

24/09/2019 – 23/01/2020

Modelli per il Management dell’innovazione: il ruolo dell’Innovation Manager

Vincini Maurizio

Pronesis Srl

15/12/2019 – 15/01/2020

Individuazione di soluzioni innovative per la gestione dei dati in ambito spaziale e temporale

Guerra Francesco

Autorità di bacino distrettuale del fiume Po

14/05/2019 – 14/01/2020

Realizzazione di una App per dispositivi mobili di visualizzazione ed interazione di un modello 3D e relativi contenuti multimediali associati

Cucchiara Rita

Frame by Frame Italia S.r.l

14/10/2019 – 13/01/2020

Modelli per il Management dell’innovazione: il ruolo dell’Innovation Manager

Vincini Maurizio

Quadricroma Srl

17/10/2019 – 17/12/2019

Data Diva: Data and Algorithms for Technical Assessment of DIVA

Cucchiara Rita

Kitware

23/04/2018 – 11/08/2019

Modelli di gestione dei progetti e dei processi di sviluppo di software complessi

Vincini Maurizio

Softech Informatica per le Aziende S.R.L.

14/11/2018 – 14/01/2019

Analisi comparativa delle tecniche di Business Intelligence and Analytics

Vincini Maurizio

Pronesis Srl

12/12/2018 – 12/01/2019

Sviluppo di moduli funzionali specifici della piattaforma web di E-maintenance per gli stampi rientranti intelligenti

Beneventano Domenico

GAPE due SPA

24/10/2018 – 31/12/2018

GenerazioneLab: studio di fattibilità per sistemi generativi per la generazione di grafica su grandi superfici

Cucchiara Rita

Digital Design srl

04/05/2018 – 04/08/2018

La digitalizzazione delle fonti conciliari: MAnsi @amplissima

Grana Costantino

Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII

18/10/2017 – 18/01/2018

Metodologie di gestione dei progetti di sviluppo di software complessi

Vincini Maurizio

Softech Informatica per le Aziende S.R.L.

19/10/2017 – 19/12/2017

Studio ed analisi dei modelli per la gesione del codice sorgente in sistemi software complessi

Vincini Maurizio

Pronesis Srl

18/10/2017 – 18/12/2017

Analisi ulteriore sulle nuove tecnologie Wireless

Pancaldi Fabrizio

Redox s.r.l.

20/11/2017 – 30/11/2017

Augmented reality catalogue – sviluppatore di tecnologie abilitanti per processi produttivi complessi per rappresentazione della realtà attraverso ambienti virtuali 3D web based

Calderara Simone

Voilap Srl

22/11/2016 – 22/11/2017

Riconoscimento di eventi e regioni salienti in video e immagini

Cucchiara Rita

Metaliquid

10/07/2017 – 10/11/2017

Dimensionamento di una CDN per il delivery di contenuti multimediali

Lancellotti Riccardo

47 Deck

16/05/2017 – 16/07/2017

 Modelli di gestione dei progetti e dei progetti di applicazioni software  complesse, con riferimento alle tematiche inerenti l’ingegneria del software

Vincini Maurizio

Pronesis Srl

12/12/2016 – 11/01/2017

Supporto tecnico-scientifico al progetto E@scribo

Bonfatti Flavio

Escribo Srl, Carpi (Mo)

21/01/2015 – 31/03/2016

Elaborazione Multimediale di documenti testuali strutturati

Cucchiara Rita

Istituto della Enciclopedia Italiana – Treccani Spa, Roma 

24/12/2014 – 24/12/2015

Realizzazione di una APP per dispositivi mobili per l’esplorazione di ambiti urbani tramite percorsi e punti di interesse, con elementi di augmented reality

Grana Costantino

24 Media Srl, Modena

01/08/2014 – 01/08/2015

Definizione di tecniche di visione artificiale e di analisi visuale automatica per l’analisi e la ricerca di dati di Cultural Heritage

Cucchiara Rita

Università del Salento, Lecce

05/03/2014 – 30/05/2015

 

Si allegano alla domanda le convenzioni per l’attività didattica e di ricerca stretti con Centro Formazione

 

 

 

 

AICA

Nel 1961 nasce AICA, che rappresenta l’associazione in cui professionisti, docenti, studenti, enti pubblici e privati si confrontano sul sapere, il lavoro, le prospettive, la didattica della società sui temi del digitale. I soci sono professionisti, specialisti, cultori del settore, ricercatori che, grazie alla loro competenza qualificata, svolgono un’attività fondata sull’applicazione e l’uso delle tecnologie digitali, con un particolare interesse alla didattica, soprattutto in questa fase di emergenza COVID. AICA si occupa di ricerca e di  valutazione delle competenze e certificazioni, soprattutto in ambito digitale.

Mondo Digitale, di AICA, è l’unica rivista italiana di cultura informatica segnalata in Scopus Index ed è da anni riferimento obbligato del settore

OLIMPIADI DI INFORMATICA

Dal 2002 ad oggi AICA, in collaborazione con il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), organizza per gli studenti delle scuole secondarie superiori, questa competizione che coinvolge centinaia di istituti scolastici e decine di migliaia di studenti. Tra i vincitori viene selezionata la squadra dei partecipanti alle Olimpiadi Internazionali di Informatica che si tengono ogni anno in uno degli oltre ottanta Paesi che aderiscono al programma. Grazie alla Banca d’Italia, gli studenti che si distinguono beneficiano di uno stage all’estero presso un centro di ricerca nelle discipline digitali.

PREMI DI LAUREA

Ogni anno AICA indice numerosi premi di laurea e riconoscimenti a scuole e studenti eccellenti. Di particolare importanza le collaborazioni con la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), con il CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e con Rotary International.

CONCORSI DIGITALI

Nella maggior parte delle Regioni, in collaborazione con i locali Uffici Scolastici Regionali e Assessorati di Regione, AICA organizza ogni anno competizioni tra Istituti Scolastici, volte a valorizzare i progetti più innovativi nel campo digitale. La competizione nasce nel 2012 e ogni anno in media gareggiano 9.000 studenti e oltre 500 scuole.

WEBTROTTER

Con il progetto “Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti” svolto in collaborazione con il MIUR, si sollecitano gli studenti delle scuole secondarie superiori a sfidarsi in rete in una competizione a squadre che premia le migliori capacità di fare ricerche utilizzando Internet come fonte informativa.    

CONVEGNI E SEMINARI

Didamatica è il più autorevole Convegno su e-learning, metodi e tecnologie digitali per la didattica in Italia. Appuntamento organizzato ogni anno con una Università diversa e con la collaborazione del MIUR, presenta le opportunità che il digitale offre per il rinnovamento della formazione delle competenze in tutti gli ambiti.

RICERCA

AICA ha attivato un Osservatorio delle Competenze Digitali realizzato con Anitec-Assinform, Assitel e Assinter Italia e patrocinato da MIUR e AGID che ha il compito di studiare il settore delle competenze digitali

PUBBLICAZIONI

Mondo Digitale è l’unica rivista italiana di cultura informatica e digitale segnalata in Scopus Index ed è da anni riferimento obbligato del settore.

GRUPPI DI LAVORO E RICERCA

Presidiano i temi più caldi della società dell’informazione. Tra i principali si richiamano:

– CIO AICA Forum, chapter italiano di EuroCIO

– ETIC (Etica e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione)

– Women in ICT, una task force europea dedicata a favorire vocazioni e carriera delle donne nell’ICT

– Storia dell’Informatica, con particolare riferimento ai contributi italiani.

CERTIFICAZIONI DIGITALI

AICA ha individuato nelle certificazioni informatiche europee sviluppate dal CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies) lo strumento più efficace per valorizzare le competenze di utenti e professionisti.

Oltre alla storica ECDL, ora ICDL, AICA ha inserito per far fronte all’emergenza COVID una nuovo modulo per le proprie certificazioni digitali: DAL Essentials, per dare la possibilità ai docenti e formatore di certificare le proprie competenze nella didattica a distanza.

AICA ha inoltre iniziato da qualche mese a svolgere gli esami delle proprie certificazioni on-line

 

 

RIVISTA DELL’ISTRUZIONE (MAGGIOLI EDITORE)

Fondata nel 1985, si occupa principalmente di scuola.

La rivista bimestrale osserva, analizza, interpreta gli avvenimenti che coinvolgono la scuola e li traduce in strumenti di formazione, aggiornamento e gestione.

Soluzioni e sperimentazioni innovative e positive tra scuola e territorio e nuove “autonomie” e il conseguente scenario di forte innovazione e sperimentazione rappresentano per la scuola e per gli enti locali la sfida di gestire in modo sinergico e coordinato le problematiche dell’istruzione.

La Rivista dà spazio al confronto tra chi opera nell’ente e chi opera nella scuola affinché ciascuno comprenda il punto di vista dell’altro.

Struttura:

Il monografico che presenta in ogni fascicolo, sotto diverse angolazioni i temi centrali e le nuove frontiere dell’educazione.

Tra le principali rubriche:

Intervista doppia: In ogni fascicolo, un dirigente scolastico e un dirigente dell’ente locale rispondono ai medesimi quesiti con soluzioni e angoli visuali differenti e complementari.

La Dirigenza nella Scuola e negli Enti Locali: Esplora le dinamiche dirigenziali e i modelli di leadership nel quadro delle rispettive autonomie istituzionali e fornisce interessanti spunti di riflessione e stimolanti test di autovalutazione, oltre ad affrontare gli aspetti della didattica intrinseca al mondo scuola.

 

 

 

 

 

 

 

 

Docenti e Ricercatori

 

Dino Cristanini

Cristanini D., Riforme, innovazione e miglioramento, in Guasti L. (a cura di), “Costruire un nuovo curricolo. Saggi in onore di Ennio Draghicchio, Iprase, Trento, 2016. ISBN 978-88-7702-421-3

Cristanini D., Lo sviluppo delle competenze valutative, in Rivista dell’istruzione, Maggioli, Rimini, n.2, 2017

Cristanini D., Le novità delle prove INVALSI e Il nuovo esame di Stato conclusivo del primo ciclo, “Le novità delle prova INVALSI e dell’esame di Stato”, Rizzoli Education, Milano, 2018 isbn 978-88-915-3770-6

 

Laura Barbirato

ARTICOLI EDUCATION 2.0

A proposito di “trattenimento” degli alunni con disabilità alla scuola dell’infanzia… (20.11.2016)

Un disabile in classe: un’occasione di crescita per tutti (6.11.2016)

ISBN-13: 978-1612050362

 

NUOVO GULLIVER NEWS

Marzo 2018, Le applicazioni didattiche delle neuroscienze

 

ISBN 1124-3430

 

 

Milena Piscozzo

“La scuola in ospedale. Risultati di una ricerca”

di Lanzetti Clemente, Ricci Giovanni, Piscozzo Milena Ed. Franco Angeli – 2008 –

Codice ISBN/ISSN/DOI: 978-88-464-9932-5

 

“Scuola pubblica e approccio Montessori”

di Elisabetta Nigris e Milena Piscozzo

Ed. Edizioni Iunior – 2018 –

Codice ISBN/ISSN/DOI: 978-88-8434-830-2

 

Working Paper

“Verticalizzazione della scuola Montessori: esperienze di crescita”

Di Piscozzo Milena

Scuola Italiana Moderna – Editrice La Scuola – marzo 2017 Codice ISBN/ISSN/DOI: 0036-9888 Marco Pedroni

 

 

AIMC

Esther Flocco

 

Collaborazione al periodico “Progetto Tre-Sei Gulliver”

ISSN 1124-3430, come autore di articoli, percorsi didattici, schede e programmazione per la Lingua Inglese, presso EDIZIONI DIDATTICHE GULLIVER S.r.l. con sede in Vasto (CH).

Desideri G., Flocco E., LA SCUOLA ORGANIZZATA, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020 ISBN 9788894509809

Desideri G., Flocco E., EDUCATIONAL MANAGEMENT, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020 ISBN 9788894509816

 

Giacomo Zampella

Desideri G., Zampella G., APPRENDI-MENTI – Menti che apprendono, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020ISBN 9788894509823

Desideri G., Zampella G., LA SCUOLA CHE APPRENDE leadership e learning organization, Edizioni Fondazione Aimc Onlus, Roma 2020ISBN 9788894509830

 

 

ANIAT

Fabio Maria Leone

Co-Autore del testo per la scuola secondaria di primo grado “Materialmente”, di Leone – Mandosso,

edito da Calderini – RCS ISBN: 978-88-528-0326-0

Co-Autore della guida per l’insegnante del testo per la scuola secondaria di primo grado

“Materialmente”, di Leone – Mandosso, edito da Calderini – RCS: ISBN: 978-88-528-0326-0

1 ARTICOLO ISSN 0393-331

 

 

Daniela Berardino

3 ARTCIOLI ISSN 0393-331

Gianpaolo Lucca

Scuola Digitale dell’ANIAT

 

Creazione di video didattici:

  • dal videotutorial al compito con google classroom
  • Utilizzo degli applicativi nella didattica

3 ATICOLI ISSN 0393-331

IMPARADIGITALE

 

Dianora Bardi

Dal 2010 al 2013: responsabile della rivista online Formarenetwork ISSN 2037- 0628

Invia articoli/pubblicazioni

l’ebook La classe scomposta sul metodo Bardi- ImparaDigitale

ISBN 978-88-96549-02-5

Agendadigitale.eu ISSN 2421-4167

Scuola digitale, docenti e studenti senza un faro: fermiamoci per ripartire, 21 Nov 2018

Ripartire dalla didattica per trasformare la Scuola: i progetti di ricerca, 03 Nov 2017

Agendadigitale.eu ISSN 2421-4167

 

 

UNIMORE

Maurizio Vincini

(2014) – A Data Warehouse Integration Methodology in Support of Collaborating SMEs (Madjid Tavana (La Salle University, USA) and Kartikeya Puranam (La Salle University, USA) – IGI Global Hershey USA) – pp. da 102 a 124 ISBN: 9781466672727 [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) – Capitolo/Saggio con ISBN]

 

(2014) – Integrating Multidimensional Information for the Benefit of Collaborative Enterprises – JOURNAL OF DIGITAL INFORMATION MANAGEMENT – n. volume 12 – pp. da 255 a 266 ISSN: 0972-7272 [Articolo in rivista (262) – Articolo su rivista]

 

(2013) – Analyzing Dimension Mappings and Properties in Data Warehouse IntegrationOn the Move to Meaningful Internet Systems: OTM 2013 Conferences (Robert Meersman – Springer Berlino DEU) – n. volume 8185 – pp. da 616 a 623 ISBN: 9783642410291 [in Atti di convegno (274) – in Volume di Atti di Convegno]

 

 

Marco Mamei

  1. M Mamei, SM Cilasun, M Lippi, F Pancotto, S Tümen, Improve education opportunities for better integration of Syrian refugees in Turkey, Guide to Mobile Data Analytics in Refugee Scenarios, 381-402, 2019
  2. AA Salah, MT Altuncu, S Balcisoy, E Frydenlund, M Mamei, MA Akyol, et. al, Policy implications of the D4R Challenge, Guide to Mobile Data Analytics in Refugee Scenarios, 477-495, 2019
  3. Bicocchi, A. Cecaj, D. Fontana, M. Mamei, A. Sassi, F. Zambonelli, Social Collective Awareness in Socio-Technical Urban Superorganisms, Social Collective Intelligence Computational Social Sciences, Springer, 2014

 

 

Domenico Beneventano

BLAST2: an Efficient Technique for Loose Schema Information Extraction from heterogeneous Big Data sources / BENEVENTANO, Domenico; BERGAMASCHI, Sonia; GAGLIARDELLI, LUCA; SIMONINI, GIOVANNI. – In: ACM JOURNAL OF DATA AND INFORMATION QUALITY. – ISSN 1936-1955. – (2020), pp. 1-20.

Foreword to the Special Issue: “Semantics for Big Data Integration” / Beneventano, Domenico; Vincini, Maurizio. – In: INFORMATION. – ISSN 2078-2489. – 10:2(2019), pp. 1-3.

Computing inter-document similarity with Context Semantic Analysis / Beneventano, Domenico; Benedetti, Fabio; Bergamaschi, Sonia; Simonini, Giovanni. – In: INFORMATION SYSTEMS. – ISSN 0306-4379. – (2018), pp. 1-12.

 

 

Rivista dell’istruzione

Giancarlo Cerini

Competenza è cittadinanza (a cura di G.Cerini), Maggioli, Rimini, 2019.

8891632975

Scuola dell’infanzia e prospettiva zerosei (a cura di G.Cerini, C.Mion, G.Zunino), Homeless Book, Faenza, 2019 ISBN-13: 978-8832760774

Le competenze chiave per la cittadinanza (a cura di G.Cerini, S.Loiero, M.Spinosi), Giunti-Tecnodid, Firenze-Napoli, 2018.

ISBN-10: 8867070517

Un’ancora per la valutazione. Nuovo quadro normativo e indicazioni operative. I voti, le rubriche, i giudizi. I nuovi esami di stato, le prove INVALSI. La certificazione delle competenze

di G. Cerini (a cura di), M. Spinosi (a cura di) Tecnodid

ISBN: 9788867070404.

 

 

AICA

Giovanni Adorni

  1. Passalacqua, F. Koceva, C. Alzetta, I. Torre, G. Adorni. Visualisation analysis for

exploring prerequisite relations in textbooks. In: CEUR Workshop Proceedings on Intelligent

Textbooks. CEUR WORKSHOP PROCEEDINGS, p. 1-12, CEUR-WS, ISSN: 1613-0073,

  1. Adorni, C. Alzetta, F. Koceva, S. Passalacqua, I. Torre. Towards the identification of

propaedeutic relations in textbooks. In: Lecture Notes in Computer Science (including

subseries Lecture Notes in Artificial Intelligence and Lecture Notes in Bioinformatics).

LECTURE NOTES IN ARTIFICIAL INTELLIGENCE, p. 1-13, Springer Verlag, ISBN: 978-3-

030-23203-0, ISSN: 0302-9743, Chicago, USA, June 2019, doi: 10.1007/978-3-030-23204-

7_1

  1. Adorni, F. Dell’Orletta, F. Koceva, I. Torre, G. Venturi. Extracting dependency relations

from digital learning content. In: Communications in Computer and Information Science. p.

114-119, Springer Verlag, ISBN: 9783319731643, Udine, 25 gennaio 2018, doi:

10.1007/978-3-319-73165-0_11

Iscriviti alla newsletter CFI Formazione

Prendi visione della nostra informativa per la protezione dei dati personali.

Centro Formazione Innovazione SRL
Via Maverna, 4 – 44122 Ferrara | Tel. 0532783562 – Fax 0532783499
P.IVA 01149540385 – REA FE n. 135502 – C.F. e num. iscr. R. I. 01149540385 - Capitale Sociale € 36.400,00